1) ACCESSO AI LOCALI
2) ACCESSO AI MATERIALI A SCAFFALE APERTO
3) ACCESSO AI MATERIALI CONSERVATI A MAGAZZINO
4) FOTOCOPIATURA E RIPRODUZIONE DEL MATERIALE
5) PRESTITO A DOMICILIO
a) Opere escluse dal prestito
b) Modalità
c) Durata del prestito e numero massimo di documenti ammessi per il prestito
d) Durata e estensione del diritto di accesso al servizio prestito
e) Rinnovi e prenotazioni
6) UTENTI ESTERNI ACCREDITATI. MALLEVERIE
7) UTENTI DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO (SBU).
8) DISPOSIZIONI FINALI



1) ACCESSO AI LOCALI
L’accesso ai locali delle biblioteche di Sede, libero e aperto a tutti, è finalizzato ad attività di studio o ricerca nei limiti della capienza massima dei locali, disciplinata dalla normativa antincendio.
In situazioni di pieno utilizzo delle postazioni disponibili il personale può dare priorità di accesso all’utenza istituzionale (studenti e staff dell’Ateneo di Genova)
L’orario di apertura delle Biblioteche è indicato nel sito web di struttura e in appositi cartelli affissi all’ingresso. Eccezionali discostamenti dall’orario sono segnalati con tempestività.
Alcune biblioteche richiedono, a fini statistici, la compilazione di una Carta o di un registro di ingresso o conteggiano gli accessi con dispositivi meccanici (“tornello”).
Durante l'apertura serale e sabatale, che ha luogo presso i locali di Via Balbi 22/130 rosso è possibile accedere PREVIA PRESENTAZIONE DEL BADGE UNIVERSITARIO.
Può essere richiesto all’ingresso il deposito delle borse in armadietti appositi. Al momento della chiusura il personale della Biblioteca, per ragioni di sicurezza, è autorizzato ad aprire gli armadietti dei quali non sia stata riconsegnata la chiave.
Per ragioni di sicurezza è vietato l’accesso ai depositi librari.
Per non disturbare chi studia è richiesto di osservare, nelle sale destinate allo studio individuale, il massimo silenzio, tacitando i dispositivi mobili.
Non è consentito consumare cibi o bibite (eccetto acqua) negli spazi della biblioteca non adibiti alla pausa o al ristoro.
L’utente è tenuto a rispettare le strutture e le suppellettili della biblioteca, utilizzandole in modo appropriato e senza danneggiare il materiale librario, gli arredi e i muri.
La responsabilità sui propri oggetti è personale. La biblioteca non risponde di oggetti personali eventualmente lasciati incustoditi nei locali della biblioteca.
Di norma i servizi al pubblico cessano al massimo 30 minuti prima della chiusura dei locali.



2) ACCESSO AI MATERIALI A SCAFFALE APERTO
Tutti i documenti esposti a scaffale aperto sono disponibili nelle sale di lettura senza limiti di tempo altri dell’orario di apertura della biblioteca.
Al termine della consultazione il personale della biblioteca provvede alla ricollocazione dei documenti
Sono esclusi dalla consultazione i documenti in lavorazione (in catalogazione, in rilegatura o sottoposti a temporanea movimentazione / trasloco).



3) ACCESSO AI MATERIALI CONSERVATI A MAGAZZINO
Una volta individuata a catalogo, anche con il supporto del personale del front office, la collocazione dei documenti custoditi in magazzino è possibile farne richiesta al personale, che provvederà a consegnare i documenti richiesti.
Ogni lettore non potrà chiedere dai magazzini più di 5 volumi o annate di periodici contemporaneamente.
I volumi ubicati in depositi remoti vengono consegnati –a seconda di quanto determinato dal Direttore per le singole Sedi della BSSS e reso pubblico attraverso specifica segnaletica:
- immediatamente, oppure
- il giorno stesso a orari prestabiliti e ravvicinati, oppure
- entro il giorno successivo alla data della richiesta
Solo in casi eccezionali può essere prevista una tempistica di distribuzione diversa da quella sopra esposta che viene sempre comunicata e motivata all’utente.
In caso di mancata consultazione i documenti possono essere ricollocati a deposito entro 15 giorni dalla richiesta.



4) FOTOCOPIATURA E RIPRODUZIONE DEL MATERIALE
All’interno delle biblioteche è allestito un servizio self service di fotocopiatrici con distributore automatico di tessere prepagate o tramite operatore (in questo caso viene rilasciata ricevuta). È consentita esclusivamente la riproduzione del materiale posseduto dalla biblioteca.
I costi del servizio sono indicati nel sito web di struttura (Economia / Giurisprudenza / Scienze politiche / Scienze formazione)
L’uso delle strutture della Biblioteca di Scuola per la riproduzione del materiale librario e dei documenti in formato elettronico è consentito nel rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore, ed in particolare della L. 22 aprile 1941 n. 633, come integrata e modificata dalla L 18 agosto 2000 n. 248, che fissa il limite del 15% per ogni volume.
L’uso delle fotocopiatrici è previsto a scopo didattico e di ricerca.
E’ consentito riprodurre i materiali, nei limiti di legge, attraverso dispositivi individuali (smartphone o apparecchiature fotografiche digitali non intrusive).



5) PRESTITO A DOMICILIO
a) Opere escluse dal prestito
Sono esclusi dal prestito tutti i documenti che espongono nel catalogo online uno status “escluso prestito” o "solo consultazone" .
Nello specifico possono essere escluse dal prestito le seguenti tipologie di documenti:
- Opere di consultazione generale (es. vocabolari, enciclopedie, dizionari, repertori, codici giuridici di recente pubblicazione, raccolte di leggi, commentari, trattati);
- Libri di testo recentemente adottati, a meno che non siano presenti copie multiple della stessa pubblicazione;
- Materiali speciali (mappe, atlanti, carte geografiche, incisioni, stampe);
- Pubblicazioni a fogli mobili;
- Libri antichi, manoscritti, esemplari rari o di pregio;
- Pubblicazioni oggetto di lavorazione (rilegatura, spostamenti, movimentazioni, traslochi);
- Materiali audiovisivi o sottoposti a vincoli giuridici o a particolati tecniche di protezione;
- Volumi collocati in fondi speciali;
- Ogni altra pubblicazione di cui il Direttore della biblioteca di Scuola di Scienze sociali, per particolari e motivate esigenze, ritenga di limitare la lettura in sede.

b) Modalità
Il prestito avviene attraverso software dedicato che non consente agli operatori del front office che erogano il servizio di effettuare operazioni diverse da quelle esposte in questo documento.
Per ogni operazione di prestito e restituzione il software genera un email inviata all'interessato: l'email sostituisce ogni comunicazione cartacea.
Ogni utente può verificare online attraverso il servizio UnoPerTutto.unige.net la sua posizione rispetto ai prestiti in corso e alle relative scadenze.
Sono ammesse deleghe per prendere libri in prestito purchè accompagnate dal badge o tessera dell’utente, da un documento valido dell’utente (anche in copia) e da una delega firmata dall’utente avente diritto.
I tutor degli studenti con disabilità non necessitano di alcuna delega.
La restituzione del libri in prestito può invece essere effettuata da terzi senza alcuna delega.
E’ opportuno comunicare al front office della biblioteca eventuali modifiche di indirizzo o email per permettere agli operatori il tempestivo aggiornamento dei dati dell’utente.

Obblighi e penalità
• Se il libro non è prenotato, è rinnovabile, e l'utente non ha penalità dovute a mancate restituzioni, il prestito viene automaticamente rinnovato dal software per due volte.
• Ritardo nella restituzione: chi sottoscrive il prestito risponde personalmente della mancata restituzione ed è tenuto a rispettare il termine stabilito per la restituzione. Chi non restituisce entro tale termine sarà sospeso dal servizio per un numero di giorni pari al ritardo nella restituzione (la penalità scatta il 5. giorno dalla mancata restituzione del libro) .
• Danneggiamenti o smarrimento: le pubblicazioni ricevute in prestito devono essere conservate con la massima cura. Chi smarrisce pubblicazioni avute in prestito o chi le restituisca danneggiate è tenuto a comunicarlo tempestivamente alla Biblioteca e a sostituirle con esemplari nuovi della stessa edizione entro un tempo ragionevole concordato con il Direttore della biblioteca o un suo delegato presso la Sede, oppure, quando ciò non sia possibile, a versare alla Biblioteca un indennizzo pari all’attuale valore commerciale.
• Conclusione degli studi: Erasmus e tesisti: I tesisti dovranno restituire alla biblioteca tutti i libri in loro possesso prima di accedere alla discussione della tesi; gli studenti Erasmus nei 30 giorni che precedono la conclusione del loro soggiorno di studio in Italia. La mancata restituzione dei libri da parte di Tesisti e Erasmus può comportare, da parte della biblioteca, la segnalazione del nominativo dell’utente agli uffici che seguono la carriera degli studenti. Può altresì essere rilasciata dalla biblioteca una “liberatoria” da presentare agli uffici.

c) Durata del prestito e numero massimo di documenti ammessi per il prestito
La durata del prestito è subordinata al codice di prestabilità assegnato al documento, che può essere inferiore a quella “standard” (ad esempio una settimana per Libri di testo). Per i documenti con codice di prestabilità “standard” (“prestabile Scaffale/Magazzino”) valgono i parametri seguenti:

Tipo di utente Status utente
nel database
N. max libri
in prestito simultanei
Durata prestito
(in giorni)
Rinnovi
Studenti (triennale+magistrale) 01 10 21 sì, 2
Dottorandi (+post-doc, Specializzandi,
Perfezionandi, borsisti, master)
06 30 60 sì, 2
Docenti e Staff dell'Ateneo 02 30 60 sì, 2
Esterni accreditati (con Malleveria) 03 30 60 sì, 2
Erasmus (il diritto al prestito cessa nei 30
giorni precedenti la conclusione della borsa)
07 10 21 sì, 2
Utenti Sistema Bibliotecario urbano 09 5 21  



d) Durata e estensione del diritto di accesso al servizio prestito
Durata
• Per Studenti docenti e staff la durata del diritto di accesso ai servizi corrisponde al percorso di studi o lavorativo dell’utente.
• Dottorandi, post-doc, contrattisti, hanno durata del diritto di accesso al prestito corrispondente alla durata della loro posizione, che viene accertata dall’operatore insieme all’utente al momento della registrazione nel database utenti.
• Utenti SBU hanno durata di accesso al servizio prestito 365 gg (rinnovabile): i servizo relativi a questo tipo di utenza sono in fase di revisione.
• Utenti esterni accreditati hanno durata di accesso al servizio 365 gg (rinnovabile) se non altrimenti dettagliato nella malleveria
Estensione (punti servizio)
• Studenti (inclusi Erasmus) Docenti e Staff sono abilitati automaticamente per tutte le biblioteche di Ateneo
• Tutte le altre tipologie di utenti (06, 03) sono abilitati per tutti i punti prestito della BSSS in modo da accedere, senza ulteriori formalità, al servizio prestito di tutte le biblioteche di Scuola alle medesime condizioni. La malleveria e gli altri documenti presentati sono custoditi presso gli uffici della Sede che registra per prima l’utente
In mancanza di disposizioni generali dello SBA, a discrezione del Direttore, un utente esterno di un’altra Biblioteca di Scuola potrà eventualmente essere abilitato anche per tutte le biblioteche della Biblioteca di Scuola di Scienze Sociali.

e) Rinnovi e prenotazioni
Rinnovi
Tutte le categorie di utenti hanno diritto a due successivi rinnovi del prestito nel caso non vi siano prenotazioni da parte di altri utenti. Ciascun rinnovo avrà durata pari a quella prevista per ciascuna categoria.
La richiesta di rinnovo va effettuata online dall’utente stesso, autenticandosi nel portale “Unopertutti.sbi.genova.it” con le proprie credenziali unige-pass.
In alternativa l’utente può recarsi in biblioteca o, ove previsto, contattare telefonicamente il front office nell’orario di apertura della biblioteca.
Alcuni libri possono avere un codice di prestabilità che non consente rinnovi (in genere i libri di testo).
Non vengono rinnovati prestiti a persone che risultino avere prestiti scaduti.
Libri non prenotabili (esempio: libri di testo) possono, una volta restituiti, essere ripresi dal medesimo utente trascorse almeno 24 ore, per consentire ad altri di accedere eventualmente al prestito.

Prenotazioni
L’utente può prenotare un testo già prestato ad altra persona autenticandosi e utilizzando l’apposita funzione presente nel servizio “Unopertutti.sbi.genova.it”. Il front-office può proporre e effettuare per l’utente la prenotazione.
Per motivi di privacy non si forniscono informazioni su chi ha in prestito libri anche se non restituiti nel tempo dovuto.



6) UTENTI ESTERNI ACCREDITATI. MALLEVERIE
La malleveria è uno strumento che consente di accreditare al servizio prestito persone che svolgono attività di ricerca ma non sono strutturalmente incardinate nelle strutture di Ateneo: a titolo esemplificativo la malleveria può essere concessa, a discrezione del Dipartimento, a neo-laureati che progettano l’ammissione al dottorato, Visiting professor, Cultori della materia, Contrattisti, Professori emeriti. Viene loro assegnato uno status 03 “esterni accreditati” che da diritto a massimo 30 libri simultanei in prestito per 60 giorni.
La malleveria redatta da un docente afferente a un Dipartimento è valida e efficace per tutte le biblioteche afferenti alla Biblioteca di Scuola in cui il Dipartimento è incardinato (E' possibile scaricare QUI fac-simile malleveria)
Gli utenti che dispongono di malleveria devono presentarsi al front-office di una delle Sedi della Biblioteca di Scuola, con la malleveria e un documento di identità per essere inseriti dagli operatori nel database utenti e abilitati. Verrà loro chiesto di compilare un modulo (disponibile negli uffici o ).
E’ necessario che eventuali malleverie diverse dal Fac-simile siano coerenti con il modello proposto.
Copia della malleveria è conservata negli uffici della biblioteca che registra l’utente.
L’utente sarà abilitato per tutti i punti servizio della BSSS. All’utente sarà assegnato un numero “ID” e consegnata una “tessera”, valida per tutte le Sedi della Biblioteca di Scuola.



7) UTENTI DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO (SBU)
Gli utenti SBU hanno diritto all’accesso al prestito nelle biblioteche di Ateneo: viene loro assegnato uno status che dà diritto a massimo 5 libri simultanei in prestito per 21 giorni.
Gli utenti SBU di regola non possono prendere in prestito i libri di testo, che sono acquistati specificamente dalle biblioteche come servizio dedicato agli Studenti.
All’utente verrà chiesto di compilare apposita modulistica, omogenea per tutta la BSSS (disponibile negli uffici o disponibile QUI in formato Pdf), e di mostrare un valido documento di identità, che sarà fotocopiato e conservato dalla Sede che registra l’utente.
L’utente sarà abilitato per tute le biblioteche di Ateneo.
Per questo servizio le strutture di primo contatto sono:
- Giurisprudenza: Biblioteca di Giurisprudenza "P.E. Bensa" Via Balbi 130r
- Economia: Biblioteca di Economia Via Vivaldi 5 Piano terra
- Scienze Politiche: Biblioteca di Scienze Politiche "Enrico Vidal" Polo didattico, II piano Piazzale Emanuele Brignole, 2
- Scienza della formazione: Biblioteca di Scienze della Formazione "Mario Puppo" Corso Andrea Podestà 2



8) DISPOSIZIONI FINALI
Il presente disciplinare viene adottato dalla BSSS come strumento propositivo e operativo.
Per tutto quanto non previsto nel presente documento valgono le disposizioni dettate dal  Regolamento per l'isituzione e il funzionamento del Sistema bibliotecario di Ateneo, dallo

Statuto e dal Direttore della Biblioteca di Scuola e dello SBA.