Il Sistema Bibliotecario di Ateneo sta procedendo nel corso del 2017 alla migrazione dal software gestionale Aleph ad ALMA

Il software Alma (acquisto approvato dal CdA del 23.11.2016) sostituisce il sistema di automazione delle biblioteche Aleph. Alma gestisce tutte le operazioni di back office e front office finora gestite da Aleph: acquisizioni, catalogazione, gestione delle collezioni, prestito locale e prestito interbibliotecario. Mentre l’attuale sistema Aleph è centrato sulla gestione delle risorse cartacee, Alma è centrato sulla gestione delle risorse elettroniche, banche dati, riviste elettroniche, e-books, che sono diventati di primaria importanza per le biblioteche dell’ateneo e rappresentano le risorse bibliografiche maggiormente utilizzate dagli utenti. Il mutamento di prospettiva del nuovo software incide profondamente sul modo di lavorare degli addetti delle biblioteche e si presenta come un importante elemento di riorganizzazione dei flussi di lavoro, che coinvolgerà tutto il personale che opera nelle biblioteche dell’Ateneo.

Fasi della migrazione:

gennaio- febbraio 2017 Costituzione definizione del gruppo di lavoro e degli obiettivi specifici - Prime informazioni a tutti i bibliotecari
marzo-giugno 2017 Bonifica dei dati bibliografici e gestionali nel catalogo attuale - Analisi delle funzionalità di Alma - Predisposizione dei requisiti specifici per l’installazione dell’Ateneo
luglio 2017 – settembre 2017 Inizio dei lavori di implementazione di Alma - Analisi con ExLibris per la configurazione - Questionari di configurazione - Inizio formazione
ottobre 2017 Caricamento di test dei dati di Aleph
novembre 2017 – gennaio 2018 Verifica dei dati migrati - Revisioni delle configurazioni - Formazione estesa a tutto il personale delle biblioteche
1° febbraio 2018 Fase “cut-over” (ultima migrazione e verifiche finali)
17 febbraio 2018 Entrata in produzione di Alma